Edizione 2016

Alcune foto dell’edizione 2016 del Carnevale Atellano

È nella terra d’origine delle Fabulae atellane e del teatro italiano che il carnevale acquista il suo significato più profondo, trasformandosi in una festa che coinvolge l’intero territorio e che ripercorre le tradizioni delle maschere dall’antica Atella fino ad arrivare ai nostri giorni.

Il carnevale rappresenta un appuntamento vissuto con grande partecipazione in tutte le comunità ma, nella nostra terra in particolare, vanta una tradizione culturale di grande prestigio. È una festa che non può che essere vissuta come un’occasione in grado di innescare positivi processi sociali, culturali ed economici. Un momento importantissimo di incontro e di aggregazione che ha, dai tempi più antichi,
assunto connotazioni peculiari.
Basta pensare che, oltre alle sfilate dei carri e ai balli popolari, in passato si svolgevano due antiche rappresentazioni di piazza: la sfilata dei dodici mesi e la Canzone di Zeza.

Ed è proprio per riportare alla luce queste tradizioni e queste usanze che per secoli hanno caratterizzato la terra in cui viviamo e che rischiavano di cadere nell’oblio, che nasce il comitato del Carnevale Atellano che si occupa dell’organizzazione degli eventi del ricco programma che in ogni edizione caratterizza il carnevale.

Una vera e propria rappresentazione di teatro popolare che rende protagonisti tutti sullo speciale palcoscenico costituito dalle vie e dalle piazze del nostro paese.

L’iniziativa si inserisce in un percorso di promozione culturale, di valorizzazione e di rinascita del nostro territorio che mantenga in vita antiche testimonianze e dia un senso nuovo all’appartenenza alla nostra comunità.

 

post

© salvatoredivilio.it